Luoghi

Cimitero di Zōshigaya

Cimitero di Aoyama

Cimitero di Tama

Tempio Zenrin-ji

Autori

Higuchi Hichiyō

Mori Ōgai

Nagai Kafū

Tomba nel cimitero di Zōshigaya

Targa commemorativa nel luogo in cui si trovava la casa natale

Indirizzo: 2-20-25 Kasuga, Bunkyō-ku, Tōkyō

Yukio Mishima

Natsume Sōseki

Jun’ichirō Tanizaki

Banana Yoshimoto

Moshi moshi: Les Liens

È il locale dove la protagonista, Yocchan, lavora quotidianamente. Purtroppo non esiste più perché pochi anni fa l’edificio che lo ospitava è stato demolito ed al suo posto è stato costruito un parcheggio.

Moshi moshi: Chazawa doori

Citata spesso nel romanzo della Yoshimoto, è la via nella quale si trovava il “Les Liens”. Questa via è interessante da percorrere, ci sono molti locali tipici e negozi di oggetti usati e antichi, ma la parte più interessante di Shimokitazawa è a nord ovest, intorno alla stazione, raggiungibile da Chazawa dori tramite l’ingresso Minami Shotengai.

Moshi moshi: Ozeki

Questo supermercato viene citato soltanto una volta nel romanzo, ma potrebbe essere interessante da visitare per la sua atmosfera “paesana” e un po’ caotica. È spesso molto affollato, soprattutto nelle ore di punta, e rimane un punto di riferimento (il classico supermercato di fiducia) per molti abitanti di Shimokitazawa
Indirizzo: 2-9-5, Kitazawa, Setagaya-ku, Tōkyō (東京都世田谷区北沢2-9-5)

Moshi moshi: Mother’s Ruin

Un locale dall’arredamento stravagante che evoca gli ambienti messicani, sovrastato da questo gigantesco lucertolone appeso al soffitto. Spesso organizza concerti live.
Indirizzo: edificio NF piano B1, 2-2-7, Kitazawa, Setagaya-ku, Tōkyō (東京都 世田谷区 北沢2-2-7 NFビルB1, マザーズ・ルーイン)

Leggere prima di partire per… Tokyo

Narrativa di Otto-Novecento

  • Natsume Sōseki, Sanshirō
  • Yasunari Kawabata, La banda di Asakusa

Narrativa contemporanea

  • Natsuo Kirino, Le quattro casalinghe di Tokyo (Marsilio)
  • Murakami Haruki, Norwegian Wood (Einaudi)
  • Murakami Haruki, 1Q84 (Einaudi)
  • Banana Yoshimoto, Moshi moshi (Feltrinelli)

Non fiction

  • Tanizaki Jun’ichiro, Libro d’ombra (Bompiani)
  • Goffredo Parise, L’eleganza è frigida (Adelphi)
  • Rossella Marangoni, Tokyo. La scrittura, la città, la notte (Unicopli, 2007)