Luoghi

The Writers’ Museum

Scottish National Portrait Gallery


Autori

James Boswell

Targa commemorativa dell’incontro con Samuel Johnson

La targa, affissa sull’edificio dove oggi si trova un ristorante, a pochi passi dal castello di Edimburgo, ricorda il primo incontro tra Samuel Johnson, celebre autore del Dictionary of the English Language (1755), e James Boswell, suo biografo, noto per aver scritto la sua Life of Johnson (1791), quella che probabilmente è la più famosa biografia della letteratura inglese e che ha come soggetto appunto Samuel Johnson.
La targa in ottone recita: “James Boswell (1740-1795) / and / Dr Samuel Johnson (1709-1784) / are reputed to have met and / dined in this building / Circa 1770 / James Boswell the Scot’s writer was acclaimed for his literary classic “Life of Johnson” a biography of his illustrious friend Dr Samuel Johnson the learned scholar, philosopher and critic”.
Indirizzo: Witchery Restaurant, Castlehill

Ritratto nella Scottish National Portrait Gallery

Robert Burns

Arthur Conan Doyle

Susan Edmonstone Ferrier

Targa commemorativa

La targa, installata nel 2016, celebra questa scrittrice vissuta a cavallo tra Sette e Ottocento ed è considerata la Jane Austen della Scozia. I suoi romanzi di maggior successo sono Marriage (1818), The Inheritance (1824) e Destiny(1831). La scrittrice visse con il padre a questo indirizzo e qui scrisse le sue opere, ancora inedite in Italia.
Indirizzo: East Morningside House, Edimburgo

Robert Fergusson

Tomba nel cimitero di Canongate Kirk

Nel cimitero di Canongate Kirk è sepolto il poeta Robert Fergusson, vissuto nel Settecento e molto ammirato tra i suoi contemporanei, tra cui Robert Burns che lo prese come riferimento quando iniziò a scrivere poesie. La sua carriera di poeta durò solo tre anni perché morì all’età di 24 anni, lasciando delle poesie intense che furono amate dagli scozzesi. Robert Burns non lo incontrò mai, ma quando giunse a Edimburgo e venne a sapere che Fergusson era stato sepolto in una tomba senza lapide (la famiglia di Fergusson era molto povera), pagò le spese affinché ne fosse realizzata una, della quale scrisse l’epitaffio.
La tomba si trova subito all’ingresso del cimitero, sulla sinistra. L’epitaffio, firmato da Burns, recita: “Robert Fergusson / Born September 5th 1730 / Died October 16th 1774 / No sculpturd Marbel here nor pompous lay / No stoned Urn nor animated Bust / This simple Stone directs Pale Scotia’s way / To pour her Sorrows oer her Poets Dust”.
Anche Robert Louis Stevenson ammirava il poeta e aveva pensato di rinnovare la lapide della sua tomba ma morì prima di portare a termine il progetto. Una targa all’interno della recinzione che protegge la tomba racconta questo aneddoto: “R.L. Stevenson planned to renovate Robert Fergusson’s tombstone with the following inscription, but died before he could do so: / This stone, originally erected by Robert Burns, has been repaired at the charges of Robert Louis Stevenson and is by him re-dedicated to the memory of Robert Fergusson as the gift of one Edinburgh lad to another — The Saltire Society, on its 50th Anniversary, with support of Edinburgh District Council, commemorates the three Roberts by inscribing Stevenson’s words”.
Indirizzo: Canongate Kirk, 153 Canongate, Edimburgo

Statua commemorativa

Di fronte alla Canongate Kirk si trova una scultura che rappresenta il poeta mentre cammina con un libro in mano. La statua è stata commissionata dall’associazione “Friends of Robert Fergusson” nel 2001 all’artista David Annand ed è stata inaugurata il 17 ottobre 2004.
Ai piedi della statua sono incise le seguenti parole: “Auld reekie wale o ilka toun that Scotland kens beneath the moon / Whare couthy chiels at e’ening meet their bizzing craigs and mous to weet / And blythly gar auld care cae by / wi blinkit and wi bleering eye — Robert Fergusson Scots Poet / Born in Edinburgh 1730 / Died in Bedlam 1774″.
Indirizzo: Canongate Kirk, 153 Canongate, Edimburgo

William McGonagall

McGonagall (1825-1902) è stato un poeta scozzese che raggiunse la notorietà soprattutto con The Tay Bridge Disaster, ma i suoi versi non convinsero i critici che lo definirono il “peggior poeta in lingua inglese”.

Targa sull’edificio in cui morì

La targa, ovale con un’immagine del poeta, recita: “William McGonagall / poet and tragedian / died here / 29th September 1902”.
Indirizzo: 5 South College Street, Edimburgo

Tomba nel cimitero di Greyfriars Kirk

La lapide indica il luogo in prossimità del quale fu sepolto il poeta. L’iscrizione recita: “William McGonagall / Poet and tragedian / Died 2nd September 1902 / Buried near this spot / I am your Gracious Majesty / ever faithful to Thee / William McGonagall, The Poor Poet / That lives in Dundee / W. McG.. 6th Sept. 1887″.

James Hogg

Ian Rankin

Ritratto nella Scottish National Portrait Gallery

Impronte delle mani

Nel cortile di fronte alle Edinburgh City Chambers (sede del Comune di Edimburgo) sono esposte le impronte delle mani dei personaggi legati a Edimburgo che sono stati insigniti dell’Edinburgh Award. Ian Rankin è stato insignito del premio alla sua prima edizione, nel 2007. Le sue impronte, di colore dorato su pietra scura, si trovano a fianco a quelle di J.K. Rowling, autrice di Harry Potter, che è stata insignita del premio l’anno successivo (2008).
Indirizzo: High Street, Edimburgo

J.K. Rowling

Walter Scott

Sarah Siddons Mair

Targa commemorativa sulla casa natale

Una targa, installata nel 2016, celebra la casa in cui è nata la scrittrice che ha fondato la rivista “Ladies’ Edinburgh Magazine” e ha istituito, sempre a questo indirizzo, la prima associazione in Scozia formata da sole donne per discutere del ruolo femminile nella società, “Edinburgh Essay Society“. Oggi l’edificio ospita The Royal Scots Club, fondato nel 1919 per rendere un tributo a tutti i caduti della Prima guerra mondiale.
Indirizzo: 29 Abercromby Place, Edimburgo

Muriel Spark

Ritratto nella Scottish National Portrait Gallery

Una targa, inaugurata il 24 maggio 2017, ricorda il luogo in cui ha trascorso l’infanzia la scrittrice Dorothy Emily Stevenson, cugina del ben più noto Robert Louis Stevenson, autrice di opere come Il libro di Miss Buncle e Peter West.
L’iscrizione, apposta sull’edificio noto come “Victorian Townhouse”, recita: “Dorothy Emily Stevenson / 1892-1972 / prolific popular novelist / spent her childhood here”
Indirizzo: 14 Eglinton Crescent, Edimburgo

Dorothy Emily Stevenson

Targa commemorativa sulla casa in cui è vissuta

Una targa, inaugurata il 24 maggio 2017, ricorda il luogo in cui ha trascorso l’infanzia la scrittrice Dorothy Emily Stevenson, cugina del ben più noto Robert Louis Stevenson, autrice di opere come Il libro di Miss Buncle e Peter West.
L’iscrizione, apposta sull’edificio noto come “Victorian Townhouse”, recita: “Dorothy Emily Stevenson / 1892-1972 / prolific popular novelist / spent her childhood here”
Indirizzo: 14 Eglinton Crescent, Edimburgo

Robert Louis Stevenson

Targa sulla casa in cui ha vissuto

Sulla casa in cui ha vissuto dal 1857 al 1880 è stata affissa una targa che recita: “The home of Robert Louis Stevenson – 1857-1880”.
Indirizzo: 17 Heriot Row, Edimburgo

Targa commemorativa

Lo scrittore studiò legge all’Università di Edimburgo. Un’iscrizione sulla facciata dell’edificio al numero 7 di George Square lo ricorda così: “In honour of Robert Louis Stevenson / 1850-1894 / Poet, author of Treasure Island, Kidnapped, Dr Jekyll & Mr Hyde, alumnus of the University”.
Indirizzo: 7 George Square, Edimburgo

Ritratto nella Scottish National Portrait Gallery

The Writers’ Museum


Leggere prima di partire per… Edimburgo

Narrativa

  • James Hogg, Confessioni di un peccatore impeccabile
  • Robert Louis Stevenson, Il ragazzo rapito
  • Muriel Spark, Gli anni fulgenti di Miss Brodie
  • Irvine Welsh, Trainpotting
  • Ian Rankin, Morte grezza (Black and Blue)

Letteratura di viaggio

  • Robert Louis Stevenson, Edimburgo. Note pittoresche (Ibis, 2015)