Inghilterra

Dr Johnson’s House

La casa di Samuel Johnson, in cui lo scrittore e lessicografo visse e lavorò dal 1748 al 1759, è stata adibita a museo già dal 1914 dopo essere stata acquistata nel 1911 dal filantropo e magnate Cecil Harmsworth. Una targa commemorativa era già presente sulla facciata dal 1876.
Qui Johnson compose il famoso Dizionario della lingua ingleseed è l’unico edificio rimasto in piedi delle 18 abitazioni in cui lo scrittore visse a Londra.
Oggi il museo, il cui arredamento è stato in gran parte ricostruito come quello dell’epoca, offre un percorso espositivo dedicato a Johnson e una biblioteca per gli studiosi.
Indirizzo: 17 Gough Square, Londra
Ingresso: a pagamento
Sitodrjohnsonshouse.org 

Statua di Hodge

Di fronte alla casa di Samuel Johnson nel 1997 è stata installata una scultura ad opera di Jon Bickley che raffigura il felino tanto amato dallo scrittore, rappresentato sopra un grosso tomo del Dictionary of the English Language (di cui Johnson fu l’instancabile curatore) con un’ostrica, il suo cibo preferito. Infatti l’affetto dello scrittore per il felino era tale per cui andava personalmente a comprargli il cibo tanto amato, come ci racconta James Boswell in Vita di Samuel Johnson
Io non dimenticherò mai l’indulgenza con cui trattava Hodge, il suo gatto: per il quale egli stesso andava a comprare le ostriche, per timore che il personale di servizio seccato per quell’incombenza se la prendesse poi con quella povera bestiola“.
Indirizzo: Gough Square, Londra

Statua di Samuel Johnson

Sul lato orientale della chiesa di St. Clement Danes, a pochi passi dalla Royal Courts of Justice, si trova una statua raffigurante Samuel Johnson che è stata eretta nel 1910. 
La statua in bronzo è stata realizzata da Percy Hetherington Fitzgerald e poggia su un basamento sul quale è stata incisa la seguente iscrizione: “Samuel Johnson / L.L.D. / Critic. Essayist. Philologist. / Wit. Poet. Moralist. / Dramatist. Political writer. Talker. — Born 1709 – Died 1784 — The gift and handiwork of Percy Fitzgerald, FSA and erected by the Revd. S. Pennington, MA, Rector of St. Clement Danes, 1910”.
Nel basamento sono stati apposti anche tre medaglioni in bronzo:
– quello frontale ritrae il profilo di James Boswell, amico e biografo di Samuel Johnson;
– quello sul lato destro ritrae Johnson e Mrs. Thrale, sua amica, corrispondente e biografa;
– quello di destra ritrae Johnson e Boswell nelle Highlands.
La statua fu posizionata di fronte alla chiesa che Johnson stesso frequentava. Lo scultore, che si era basato sul ritratto di Reynolds per il volto e su quello di Nolleken per il busto, inaugurò esso stesso la statua il 6 agosto 1910 quando, per la morte di Edoardo VII, fu cancellata la cerimonia che si sarebbe dovuta tenere il 7 maggio e alla quale avrebbe dovuto prendere parte la figlia, la Principessa Louise.
Indirizzo: St. Clement Danes Church (lato est), Fleet Street, Londra

Tomba nell’Abbazia di Westminster

Scozia

Edimburgo

Targa commemorativa sul suo primo soggiorno in città

La targa ricorda il luogo in cui si trovava la locanda dove Samuel Johnson si fermò al suo primo arrivo a Edimburgo, il 14 agosto 1773. Johnson soggiornò al Boyd’s Inn e poco dopo partì con James Boswell per un viaggio nei selvaggi paesaggi scozzesi. 
L’iscrizione recita: “Boyds Inn at which D. Samuel Johnson arrived in Edinburgh 14th August 1773 on his memorable tour to the Hebrides occupied the larger part of the site of this building.”
Indirizzo: Bodys Entry, Edimburgo

Targa commemorativa dell’incontro con Boswell

La targa, affissa sull’edificio dove oggi si trova un ristorante, a pochi passi dal castello di Edimburgo, ricorda il primo incontro tra Samuel Johnson, celebre autore del Dictionary of the English Language (1755), e James Boswell, suo biografo, noto per aver scritto la sua Life of Johnson (1791), quella che probabilmente è la più famosa biografia della letteratura inglese e che ha come soggetto appunto Samuel Johnson.
La targa in ottone recita: “James Boswell (1740-1795) / and / Dr Samuel Johnson (1709-1784) / are reputed to have met and / dined in this building / Circa 1770 / James Boswell the Scot’s writer was acclaimed for his literary classic “Life of Johnson” a biography of his illustrious friend Dr Samuel Johnson the learned scholar, philosopher and critic”.
Indirizzo: Witchery Restaurant, Castlehill