Molti scrittori hanno vissuto in città, a partire da Thomas Mann, Henrik Ibsen e Rainer Maria Rilke, frequentatori del quartiere degli artisti, lo Schwabing. La città è stata inoltre ambientazione per diverse opere letterarie, tra cui il racconto Gladius Dei (1902) di Thomas Mann e il romanzo Ricordi di vite effimere (“Utakata no ki”, 1890) del giapponese Mori Ōgai.

Thomas Mann


Raggiunge a Monaco di Baviera la madre e i fratelli nel 1894 per rimanervi fino al 1933. Qui frequenta l’università e scrive un racconto, Gladius Dei, ambientato nella città.

Mori Ōgai