Italia

Ravenna

Con il professor Mahaffy nella primavera 1877 Wilde prese parte a un viaggio in Italia e in Grecia, durante il quale, nei giorni di Pasqua di quell’anno, si fermò a Ravenna. La sosta fu breve, ma rimase affascinato dalla città, soprattutto dai suoi mosaici del IV secolo, tanto da sceglierla come tema per la poesia che scrisse l’anno successivo, che all’Università di Oxford gli valse il premio Newdigate. Nella poesia descrive l’ingresso in città a cavallo, anche se in realtà il mezzo di trasporto impiegato dalla compagnia fu il treno.

[…] Ma tu, Ravenna, di tutte la più amata, / I tuoi palazzi in rovina che sono un manto / Che nasconde la tua grandezza caduta! e il tuo nome / Arde come una grigia e sfavillante fiamma di candela / Sotto lo splendore meridiano del sole / Della nuova Italia! […]
da Ravenna di Oscar Wilde (trad. di Masolino D’Amico)

Irlanda

Dublino

Targa sulla casa natale 

La targa recita in irlandese: “Poet Dramatist Wit Oscar Wilde Do rugadh sa teach seo 16-10-1854”.
Indirizzo: 21 Westland Row, Dublino

Targa sull’edificio dove visse dal 1855 al 1878

La targa recita: “Oscar Wilde 1854-1900 Poet, dramatist, wit lived here 1855-1878”.
La casa di Oscar Wilde è stata acquisita nel 1994 dall’American College Dublin. Le stanze al primo piano sono state restaurate con mobili che richiamano l’originario stile georgiano. È possibile visitare lo studio e l’ambulatorio di Sir William Wilde, padre di Oscar, e il salotto e la sala da pranzo della madre.
L’accesso è possibile solo per gruppi di minimo 25 persone previa prenotazione.
Indirizzo: 1 Merrion Square, Dublino

Oscar Wilde Memorial 

Scolpita da Danny Osborne e inaugurata il 28 ottobre 1997, è posizionata proprio nel parco di fronte a quella che fu la residenza di Oscar Wilde per 23 anni, dal 1855 al 1878. È realizzata con materiali provenienti da vari paesi: il masso di quarzo sul quale poggia dalla contea Wicklow, la giacca verde è realizzata con la nefrite proveniente dal Canada, le rifiniture rosa con la thulite della Norvegia, le scarpe e i calzini con il granito nero dell’India, i pantaloni con il granito della Norvegia, la testa e le mani con la giada bianca del Messico. Una particolarità: la statua “indossa” la cravatta dei laureati al Trinity College, dove appunto Wilde aveva studiato. 
Se guardato dal lato destro, il volto mostra un mezzo sorriso e un’espressione arguta, mentre se guardato dal lato sinistro appare triste: le due facce potrebbero rappresentare la vicenda autobiografica dello scrittore, fatta di momenti di notorietà e consenso, seguiti poi dai drammatici momenti del processo e dalla condanna.
Di fronte alla statua si trovano altre due sculture in bronzo sempre realizzate da Danny Osborne nel 1997. Il busto di donna rappresenta Constance Wilde, moglie dello scrittore, raffigurata nell’aspetto che aveva nel 1885, quando era incinta di 5 mesi del primo figlio, Cyril. L’espressione triste forse vuole esprimere disappunto nei confronti del marito che poco dopo darà inizio alla relazione con l’amico Robbie Ross.
La seconda statua rappresenta il busto di Dioniso, dio greco del vino e dell’estasi, che potrebbe essere associato alla filosofia dell’Estetismo di cui Wilde fu un massimo esponente.
pilastri che reggono le statue sono accompagnati da citazioni e aforismi dell’autore.
Indirizzo: Merrion Square North, Dublino

Trinity College

St. Patrick Park, Literary Parade

Dublin Writers Museum

Irlanda del Nord

Enniskillen

Targa commemorativa alla Portora Royal School

Oscar Wilde ha frequentato questa scuola nella contea Fermanagh dell’Irlanda del Nord dal 1864 al 1871.
La targa recita: “Oscar Wilde 1854-1900 Writer and Wit at school 1864-1871”.
Indirizzo: Derrygonnelly Road, Enniskillen

Inghilterra

Londra

Theatre Royal Haymarket e targa commemorativa

In questo teatro che si trova nel West End londinese, città di Westminster, e risale al 1720, sono state messe in scena le prime teatrali degli spettacoli A Woman of no Importance (nel 1893) e An Ideal Husband (nel 1895). Al n° 3 di Suffolk Street (sul lato opposto rispetto alla facciata principale) è stata posizionata dalla Oscar Wilde Society una targa commemorativa che recita:
«The first performances of “A Woman of no Importance” 19th April 1893 and “An Ideal Husband” 3rd January 1895 by Oscar Wilde were presented at this theatre. This plaque was unveiled by Sir John Gielgud on 3rd January 1995.»
Indirizzo: 18 Suffolk Street, Londra

Targa commemorativa sull’edificio dove visse

In Tite Street una targa ricorda il luogo in cui è vissuto Oscar Wilde.
Indirizzo: 34 Tite Street, Kensington and Chelsea, Londra

Targa commemorativa sul Langham Hotel

Il 30 agosto 1889 gli scrittori Oscar Wilde e Arthur Conan Doyle incontrarono in questo hotel Joseph Marshall Stoddart, editore della rivista Lippincott’s Magazine,  che commissionò loro alcuni romanzi per la sua casa editrice. Dopo questo incontro i due autori iniziarono a scrivere rispettivamente The Picture of Dorian Gray(“Il ritratto di Dorian Gray”) e The Sign of Four (“Il segno dei quattro”), poi entrambi pubblicati nel 1890. Una targa ricorda quel momento: “Oscar Wilde and Arthur Conan Doyle dined here with the publisher of Lippincott’s Magazine on 30 Augurst 1889, a meeting that led to The Sign of Four & The Picture of Dorian Gray“.
Il Langham è un albergo storico di Londra. Quando fu inaugurato il 10 giugno 1865 era il più grande e moderno della città. Da sempre pioniere nell’ammodernare la propria struttura (fu il primo ad installare l’aria condizionata), venne danneggiato in parte durante la Seconda Guerra Mondiale e per i successivi 25 anni rimase senza proprietario, fino al 1965 quando fu acquistato dalla BBC (che lo rivendette nel 1986). Ad esso sono curiosamente legate molte leggende di fantasmi, in particolare legate alla stanza 333.
Indirizzo: 1C Portland Place, Westminster, Londra

Statua commemorativa

La scultura che porta il titolo “A Conversation with Oscar Wilde” è stata realizzata da Maggi Hambling e inaugurata nel 2004. Scelta tra una serie di progetti da un comitato formato, tra gli altri, dagli attori Ian McKellen e Judi Dench e dal poeta Seamus Heaney, la scultura invita il passante a sedersi sul blocco di granito e scambiare due chiacchiere con l’arguto scrittore, la cui testa, scolpita in bronzo, emerge a un’estremità. 
Indirizzo: Adelaide Street, Londra

Targa commemorativa nell’Abbazia di Westminster


Worthing (West Sussex)

Targa commemorativa dove scrisse L’importanza di chiarmarsi Ernesto

In questo edificio Oscar Wilde scrisse la commedia The Importance of Being Earnest. Una targa commemorativa lo ricorda.
Indirizzo: The Esplanade, Worthing, West Sussex


Torquay, Devon

Targa sull’edificio in cui è vissuto

La targa, rotonda di colore blu, recita: “Babbacombe Cliff home to one of Britain’s most famous playwrights during the winter of 1892-93 Oscar Wilde poet, self-styled leader of the aesthetic movement, wit, playwright and father. Born October 16th 1854 died November 30th 1900. Author of the famous play The Importance Of Being Earnest”.
Indirizzo: Babbacombe Beach Road, Torquay, Devon

Francia

Parigi

Albergo in cui è deceduto e targa commemorativa

L’ultima residenza di Oscar Wilde è stata l’albergo “L’Hotel“, in Rue des Beaux Arts, nel sesto arrondissement, che all’epoca si chiamava Hôtel d’Alsace. La sua stanza era la numero 16 e oggi è ancora accessibile (la “Oscar Wilde Suite”) ma è stata rimodernata con decorazioni eccentriche che ricordano lo stile dell’autore irlandese. Anche il resto degli interni sono stati recentemente rinnovati dal designer Jacques Garcia. La targa apposta sulla facciata esterna recita: “Oscar Wilde Poète et Dramaturge Né à Dublin Le 15 Octobre 1856 Est mort dans cette maison Le 30 Novembre 1900”.
All’albergo è legato anche lo scrittore argentino Jorge Luis Borges che, per l’ammirazione nutrita nei confronti di Wilde, volle soggiornarci durante le sue frequenti visite a Parigi tra il 1977 e il 1984.Indirizzo: 13 Rue Des Beaux-Arts (6ème arrondissement), Parigi