La farmacia di Leopold Bloom

di A.M.

©turismoletterario.com

©turismoletterario.com

Dublino. 16 giugno 1904. Leopold Bloom entra nella farmacia Sweny, a pochi passi da Merrion Square. Osserva quel mondo di boccette e profumi, erbe e unguenti, poi ordina una lozione alla cera bianca e all’acqua di fiori d’arancio. La sua attenzione viene però catturata da una saponetta. Se la porta alle narici, sa di limone:

– Prendo questa, disse. In totale fa tre e un penny.
– Sì, disse il farmacista. Può pagare tutto insieme al suo ritorno.
– Bene, disse Mr Bloom.
Uscì tranquillamente fuori dal negozio, il giornale a manganello sotto l’ascella e la
saponetta fresca incartata nella mano sinistra.

James Joyce, Ulisse, trad. Enrico Terrinoni, Milano, Newton Compton, 2015, p.119-20

Era il 1853 quando Sweny aprì i battenti: fu Frederick William Sweny ad aprire una farmacia dove già dal 1847 si trovava un ambulatorio medico. Da allora, incredibile a dirsi, poco è cambiato: al suo interno si può ancora respirare l’atmosfera di inizio Novecento, quando era frequentata da un giovane James Joyce che in seguito la scelse come ambientazione per uno degli episodi del suo romanzo monumentale, Ulysses.

©turismoletterario.com

©turismoletterario.com

Se vi trovate dalle parti di Merrion Square, dove Joyce il 14 giugno 1904 invitò per un appuntamento galante la futura moglie Nora (che gli dette buca!), fate un salto anche nell’adiacente Lincoln Place, dove oggi come allora troverete Sweny. Dal 2009, però, non è più una farmacia ma un negozio di libri usati gestito da un manipolo di volontari che si impegnano a mantenere aperto il negozio in memoria dello scrittore irlandese.

©turismoletterario.com

©turismoletterario.com

Lo spazio interno è veramente angusto ma l’atmosfera è calda e conviviale soprattutto perché troverete dei custodi appassionati pronti ad accogliervi e raccontarvi la storia del luogo. Il tutto in un ambiente circondato da memorabilia legati allo scrittore irlandese e al tempo in cui Sweny era ancora una farmacia. I mobili in mogano e molti degli strumenti esposti sono originali.

Se passate di domenica potrete anche cogliere l’occasione per assistere alle letture delle opere di Joyce in lingua italiana (tutti gli altri giorni in lingua inglese, il sabato in francese). E non uscite senza prima aver acquistato, proprio come Leopold Bloom, la famosa saponetta all’aroma di limone!

©turismoletterario.com

©turismoletterario.com

Una piccola perla lontana dai classici itinerari turistici… sicuramente un must per ogni turista letterario in giro per Dublino!

Indirizzo: Sweny’s, 1 Lincoln Place, Dublino
Web: http://www.sweny.ie/

Commenti

commenti