c8e8a390b130aff90998a34cea127459.jpg
ca18ec6f0a3b9426c99d8e96482c8752.jpg
  • Itinerari
  • Città
  • Autori
  • LUOGHI
  • Pavia
    La città lombarda venne fondata dalle popolazioni liguri di epoca preromana e faceva parte della Gal...

    Read more

  • Salisburgo
     
     

    Autori correlati Georg Trakl Il poeta austriaco Georg Trakl n...

    Read more

  • Grenoble
    Grenoble è stata fondata nel I secolo a.C. dalla tribù celtica degli degli Allobrogi con il nome di ...

    Read more

  • Sydney

     

    Autori correlati Hans Christian Andersen Busto commemorativo R...

    Read more

  • Siviglia

    La città andalusa fa da sfondo alle storia di Don Juan, ovvero Don Giovanni, un personaggi...

    Read more

  • Nuoro


    Autori correlati Grazia Deledda Museo Deleddiano Il museo dedicato alla scrittric...

    Read more

  • Key West
     
    Key West, col suo clima piacevole e l'atmosfera rilassata, ha attirato numerosi arti...

    Read more

  • Torino
    Città di scrittori e editori, Torino è da sempre stata una città dal grande fervore intellettuale ed...

    Read more

  • Kyoto
    Kyōto è stata l'antica capitale imperiale del Giappone dal 794 al 1868. Quando vi viene trasferita l...

    Read more

  • Padova


    Autori correlati Angelo Beolco (Ruzante o Ruzzante) Targa commemorativa sulla casa...

    Read more

tl

Cimitero di Dorotheenstädt, Berlino

on 31/05/2014
Cimitero di Dorotheenstädt, Berlino "The Cemetery of Dorotheenstadt" di chrisfreeland2002, su Flickr

Indirizzo:Chausseestrasse 126, Berlino. S-Bahn
Come arrivare: Con la metropolitana U-Bahn linea U6, fermata Torstr./U Oranienburger Tor oppure fermata Naturkundemuseum. Con la S-Bahn, fermata Berlin Nordbanhof sulle linee S1, S2, S25.

 orario

Nella seconda metà del XVIII secolo, a causa dell'incremento della popolazione si rese necessaria la costruzione di nuovi cimiteri. Il cimitero di  Dorotheenstadt (Dorotheenstädtischer Friedhof), dove le sepolture presero inizio a partire dal 1770, fu costruito presso due parrocchie protestanti, da cui il nome ufficiale del cimitero "Friedhof der Dorotheenstädtischen und Friedrichswerderschen Gemeinden" (Cimitero delle parrocchie di Dorotheenstadt e Friedrichswerder). Destinato inizialmente alle classi meno abbienti, con gli anni anche grazie alla vicinanza con l'Università di Berlino (all'epoca Università Humboldt) numerosi personaggi noti iniziarono ad essere sepolti qui, come lo scultore Johann Gottfried Schadow, che ha realizzato alcune sculture presenti nel cimitero, oltre a per la propria tomba.
Una sezione speciale è dedicata agli oppositori del regime nazista, come coloro che organizzarono l'attentato fallito del 20 luglio 1944, poi giustiziati dalle SS in un parco vicino.
Tra le personalità legate al mondo letterario, qui si trovano le tombe di Bertolt Brecht, Christa Wolf e numerosi filosofici come Johann Gottlieb Fichte, Georg Wilhelm Friedrich Hegel, Herbert Marcuse.

Autori correlati

Bertolt Brecht (1898-1956)

Johann Gottlieb Fichte (1762-1814)

Georg Wilhelm Friedrich Hegel (1770-1831)

Stephan Hermlin (1915-1997)

Heinrich Mann (1871-1950)

Herbert Marcuse (1898-1979)

Sebbene Marcuse sia morto nel 1979, solo nel 2003 le sue ceneri sono state riportate in Germania dagli Stati Uniti e tumulate all'interno del cimitero centrale, concedendo al filosofo la sepoltura onoraria (ehrengrab).

Hans Mayer (1907-2001)

Anna Seghers (1900-1983)

Christa Wolf (1929-2011)

Arnold Zweig (1887-1968)

 

Ultima modifica il Martedì, 16 Aprile 2019 01:09

Twitter

TurismoLett Oggi è il #BurnsDay! E questo è il museo a lui dedicato nel paese natale, #Alloway, in #Scozia! #burnssupperhttps://t.co/F0eg7XTiAF
TurismoLett 📚 Conoscete Foyles, storica libreria londinese nonché una delle più grandi della città?? Fondata nel 1903, questa… https://t.co/DJ3BjRDawF

Cerca


Ultimi articoli dal blog

Arquà e i Colli Euganei: sulle tracce di Francesco Petrarca

di A.M. C'è un paesino dove la vita scorre tranquilla e il tempo sembra essersi fermato. Si snoda tra vicoli ordinati e tralci...Read More

Li chiamavano "anglobeceri": inglesi e americani a Firenze tra Otto e Novecento

di A.M. Erano una comunità numerosa e parlavano un buffo toscano con accento anglosassone tanto che i fiorentini, con la loro...Read More

Facebook LikeBox