c8e8a390b130aff90998a34cea127459.jpg
ca18ec6f0a3b9426c99d8e96482c8752.jpg
  • Itinerari
  • Città
  • Autori
  • LUOGHI
tl

I luoghi di Rainer Maria Rilke

Italy Firenze

Targa commemorativa sull'edificio dove soggiornò

Rilke viaggiò in Europa fra tra il 1897 e il 1900 e arrivò a Firenze nell'aprile 1898, interessato all'arte rinascimentale, in particolare a quella religiosa, una fonte di ispirazione per la sua poesia. Soggiornò in un appartamento sul lungarno Serristori, da cui poteva ammirare una vista descritta sul suo diario di viaggio: "La mattina è ricca della gloria di cento speranze, che scintillano dall'aspettativa e dall'impazienza. [...] È allora che le torri sembrano erigersi più esili dalle onde delle cupole e i merli del Palazzo della Signoria sembrano induriti nella loro esistenza centenaria. Finché l'immobile quiete si ricopre di stelle e la luce fioca ammorbidisce tutto con la sua dolce ed esitante tenerezza". fonte
Una targa commemorativa indica la sua residenza sul Lungarno Serristori: “Qui / Nella primavera del 1898 / Rainer Maria Rilke / Conferò nel diario fiorentino / la sua vocazione poetica”.
Indirizzo: Lungarno Serristori 25, Firenze.

 

France Parigi

Hotel Istria

Quest'albergo è stato frequentato da numerosi artisti e intellettuali come i pittori Picabia e Duchamp, il fotografo Man Ray e la sua modella Kiki de Montparnasse, il musicista Eric Satie. Tra i letterati si annoverano Rainer Maria Rilke, Tristan Tzara, Vladimir Majakovskij, Elsa Triolet (che alloggiò dal 1924 al 1929 nella camera n. 12 e scrisse qui il suo romanzo Camouflage). Una targa apposta sulla facciata dell'edificio recita: "Dans l'effervescence créatrice des années 1920, l'hôtel Istria accueillit, entre autres artistes, Francis Picabia, Marcel Duchamp, Moïse Kisling, peintres, Man Ray, photographe, Kiki de Montparnasse, modèle et égérie, Erik Satie, compositeur, Rainer Maria Rilke, Tristan Tzara, Vladimir Maïakovski, poètes, et Louis Aragon qui y rejoignait Elsa Triolet. "«Ne s'éteint que ce qui brilla... Lorsque tu descendais de l'hôtel Istria. Tout était différent Rue Campagne Première, en mil neuf cent vingt neuf, vers l'heure de midi...» - Louis Aragon (Il ne m'est Paris que d'Elsa). Association La Mémoire des Lieux."
Indirizzo: 29 rue Campagne Première (14ème arrondissement), Parigi
sito Sitohttp://www.hotel-istria-paris.com

Ultima modifica il Giovedì, 12 Novembre 2015 17:05
Altro in questa categoria: « Joseph Roth John Fante »

Cerca


Ultimi articoli dal blog

Leggere prima di partire per... la Scozia. "Una vita da libraio" di Shaun Bythell

di Alessandra Chiappori Alzi la mano chi conosce il Galloway. Nessuno? Eppure nella regione sud occidentale della Scozia che...Read More

Leggere prima di partire per... Odessa. "I racconti di Odessa" di Isaak Babel'

di Sara Grosoli Odessa è una città coloratissima e cosmopolita, ricca di echi storici e di contaminazioni multiculturali. Il...Read More

Facebook LikeBox