c8e8a390b130aff90998a34cea127459.jpg
ca18ec6f0a3b9426c99d8e96482c8752.jpg
  • Itinerari
  • Città
  • Autori
  • LUOGHI
tl

Antoine de Saint-Exupéry

on 28/06/2014

Breve biografia

Antoine de Saint-Exupéry nasce il 29 giugno 1900 a Lione, ma all'età di quattro anni, rimasto orfano di padre, si trasferisce con la famiglia a Le Mans nel castello di Saint-Maurice-de-Rémens dove viene allevato dalla madre.
Frequenta le scuole superiori a Parigi, poi nel 1921 si sposta a Strasburgo per diventare aviatore. Il suo legame con l'aviazione contraddistinguerà tutta la sua vita, a partire dal suo primo racconto, pubblicato nel 1926, intitolato non a caso L'aviatore.
Dopo un breve periodo come agente di commercio per un'industria automobilistica, nel 1926 diventa pilota per il servizio postale dell'Aéropostale sulla rotta Tolosa-Dakar e in seguito, nel 1930, si trasferisce a Buenos Aires in qualità di direttore della linea aerea postale che collega l'Argentina con la Francia. Qui incontra l'artista Consuelo Suncín-Sandoval Zeceña de Gómez che sposerà nel 1931.
In questi anni si dedica anche all'attività di scrittore: pubblica il primo libro, Corriere del Sud (Courrier Sud) nel 1929, e Volo di notte (Vol de nuit) nel 1931.
Lasciata l'Aéropostale per la messa in liquidazione della compagnia, si trasferisce in Marocco. È di questo periodo l'incidente aereo che lo fa precipitare nel deserto libico del Sahara durante il tentativo di superare il record di volo nella rotta Parigi-Saigon,
Scoppiata la seconda guerra mondiale, inzialmente Antonie si arruola aeronautica militare di Francia ma nel 1942 si trasferisce per un periodo a New York e successivamente a Quebec City. Nel 1943 proprio negli Stati Uniti pubblica la sua opera più famosa, Il piccolo principe.
Tornerà in Europa nello stesso anno, dove gli verranno affidate alcune missioni di ricognizioni nel Mar Tirreno, tra Sardegna e Corsica. È proprio durante l'ultima missione, quella del 31 luglio 1944, che Antoine perderà la vita precipitando con il suo aereo il mare. Come si scoprirà in seguito, l'aereo era stato abbattuto da un caccia tedesco della Luftwaffe, il cui pilota, ironia della sorte, era un estimatore dello scrittore. Il relitto del veivolo verrà ritrovato soltanto nel 2004.

Luoghi correlati

France  Parigi

Targa commemorativa sulla casa natale

Il giardino pubblico Santiago-du-Chili, progettato nel 1865 da Jean-Charles Alphand, si trova nella Place Salvador Allende, nell'intersezione tra i boulevard de la Tour-Maubourg e de la rue de Grenelle, accanto all'Hôtel des Invalides. Al suo interno si trova il busto in bronzo raffigurante Saint-Exupery e realizzato da  Madeleine Tezenas du Montcel nel 1989. Ai piedi della scultura un'iscrizione recita: "Antoine de Saint-Exupéry / écrivain et pilote de guerre / mort pour la France en mission / le 31 juillet 1944"
Indirizzo: Square Santiago-du-Chili, Place Salvador Allende (7e arrondissement), Parigi

Targa commemorativa nel Panthéon di Parigi vai-alla-pag 18x18

France  Lione

Targa commemorativa sulla casa natale

Al numero 8 della via che prende il nome dello scrittore si trova un medaglione di pietra sopra il portone dell'edificio che recita: "Ici est né Antoine de Saint-Exupéry le 29 Juin 1900".
Indirizzo: Rue Antoine de Saint-Exupéry 8, Lione, Francia.

Statua dedicata allo scrittore

Nel centenario della nascita dello scrittore, il 29 giugno 2000 è stata inaugurata la statua realizzata dalla scultrice Christiane Guillaubey che raffigura Antoine de Saint-Exupéry assieme al Piccolo Principe. La statua di rame è posta su una colonna di marmo bianco alta circa cinque metri sulla quale sono incise alcune citazioni tratte dall'opera dello scrittore.
Indirizzo
: Place Bellecour, Lione, Francia

 

France  La Môle

Il castello di La Môle, risalente all'undicesimo secolo, apparteneva al re di Francia fino alla metà del Settecento, quando passò alla famiglia nobiliare dei Fonscolombes.
Antoine de Saint-Exupery a partire dai quattro anni si trasferisce nel castello con i fratelli e la madre che, rimasta vedova, si trasferisce dai genitori nella residenza di La Môle. In questi anni Antoine trascorre un'infanzia felice, circondato dall'affetto materno e dagli stimoli culturali che la madre gli forniva.
Oggi il castello è proprietà privata e non è possibile visitarlo all'interno.

Indirizzo: Château de La Môle, La Môle, dipartimento del Var, Francia.
mappa

 

France  Saint-Maurice-de-Rémens

Il castello di Saint-Maurice-de-Rémens fu costruito nella metà del XVIII secolo da Claude Colabau Rignieux, passa nelle mani di vari proprietari come i De Tricaud nel Settecento e alla fine dell'Ottocento, ai Fonscolombe, ovvero ad una zia di Antoine de Saint-Exupéry. Durante l'infanzia, infatti, Antoine trascorrerà spesso le vacanze estive con i fratelli e le sorelle in questo castello.
La sontuosa residenza venne venduta nel 1932 alla città di Lione per diventare un sanatorio e poi un collegio, ma nel 2009 il comune di Saint-Maurice-de-Rémens ne entra in possesso e decide di destinare l'edificio ad un museo dedicato allo scrittore, "La Maison du Petit Prince", che dovrebbe aprire nel corso del 2014.
Indirizzo: Château de Saint-Maurice-de-Rémens, Saint-Maurice-de-Rémens , dipartimento dell'Ain, Francia.
sito mappa
 

France  Tolosa

Statua commemorativa

La scultura rappresenta l'autore Antoine de Saint-Exupery, all'interno di una sorta di globo terreste, che tiene un libro sul quale si erge il Piccolo Principe; è stata realizzata nel 2000 dalla scultrice Madeleine Tezenas de Montcel, la stessa che ha realizzato il busto dello scrittore a Parigi nei pressi dell'Hôtel des Invalides.
Indirizzo: Rue Ozenne, Jardin Toyal, Tolosa

 

Ultima modifica il Domenica, 19 Aprile 2015 20:42

Twitter

TurismoLett In Versilia con "Chi manda le onde": recensione di @AleChiappori https://t.co/4NUqbzvfsf #libri @Librimondadorihttps://t.co/hR0MkNibGB
TurismoLett RT @parcocarducci: Vi aspettiamo domenica 22 ottobre a #Castagnetocarducci per la III° GIORNATA NAZIONALE DE I Parchi Letterari @parchilett

Cerca


Ultimi articoli dal blog

La casa di Anna dai capelli rossi: dalla finzione alla realtà!

di Denise Carulli Il seguente articolo, concesso dall'autrice, è stato già pubblicato su Habitissimo.it a questo...Read More

Leggere prima di partire per... la Versilia. "Chi manda le onde" di Fabio Genovesi

di Alessandra Chiappori Storie di mare in Versilia Le onde del mare lasciano sorprese sulla battigia: conchiglie, ossi di...Read More

Facebook LikeBox