c8e8a390b130aff90998a34cea127459.jpg
ca18ec6f0a3b9426c99d8e96482c8752.jpg
  • Itinerari
  • Città
  • Autori
  • LUOGHI
  • Pavia
    La città lombarda venne fondata dalle popolazioni liguri di epoca preromana e faceva parte della Gal...

    Read more

  • Salisburgo
     
     

    Autori correlati Georg Trakl Il poeta austriaco Georg Trakl n...

    Read more

  • Grenoble
    Grenoble è stata fondata nel I secolo a.C. dalla tribù celtica degli degli Allobrogi con il nome di ...

    Read more

  • Sydney

     

    Autori correlati Hans Christian Andersen Busto commemorativo R...

    Read more

  • Siviglia

    La città andalusa fa da sfondo alle storia di Don Juan, ovvero Don Giovanni, un personaggi...

    Read more

  • Nuoro


    Autori correlati Grazia Deledda Museo Deleddiano Il museo dedicato alla scrittric...

    Read more

  • Key West
     
    Key West, col suo clima piacevole e l'atmosfera rilassata, ha attirato numerosi arti...

    Read more

  • Torino
    Città di scrittori e editori, Torino è da sempre stata una città dal grande fervore intellettuale ed...

    Read more

  • Kyoto
    Kyōto è stata l'antica capitale imperiale del Giappone dal 794 al 1868. Quando vi viene trasferita l...

    Read more

  • Padova


    Autori correlati Angelo Beolco (Ruzante o Ruzzante) Targa commemorativa sulla casa...

    Read more

tl
John Keats Ritratto ad opera di Charles Brown, 1819

I luoghi di John Keats

United Kingdom Londra

Targa commemorativa sul luogo dell'edificio dove nacque

Una targa sull'edificio recita: "In a house on this site the "Swan & Hoop" John Keats poet was born 1795". Oggi nella stessa zona sorge un bar il cui nome, "Keats at the Globe", omaggia il poeta.
Indirizzo: 85 Moorgate, Londra

Targa commemorativa sul luogo dove Keats fece l'apprendistato

La targa, rotonda di colore blui, recita: "In this site formerly stood the cottage in which the poet John Keats served his apprenticeship (1811 – 1815) to Thomas Hammond a surgeon of this parish".
Keats inizia nel 1811 l'apprendistato presso il chirurgo Thomas Hammond. Nel 1814, a seguito di una lite col maestro, lascia il suo studio e entra come studente al Guy's & St. Thomas' Hospitals, l'ospedale locale. Keats verrà abilitato alla professione, ma non la eserciterà mai.
Indirizzo: 3 Keats Parade, Church Street, Londra

Targa commemorativa sull'edificio dove visse

La targa recita: "On this site Poet & Apothecary John Keats & his friend, the poet, apothecary, surgeon & chemist Henry Stephens, shared lodgings while studying at Guy's & St. Thomas' Hospitals (1815-1816)".
Indirizzo: St Thomas Street SE1, Borough, Londra

Keats House (Wenthworth Place)

Nella casa dove Keats visse dal 1818 al 1820, scrisse Ode to a Nightingale ("Ode a un usignolo") e si innamorò di Fanny Browne, oggi sorge un museo che ne conserva la memoria.
La casa fu costruita nel 1815 con altre case a schiera conosciute come Wenthworth Place. Qui Keats viveva in un appartamento con l'amico Charles Brown.
All'interno della casa museo è possibile trovare una grande varietà di materiale relativa al poeta, dalle lettere ai libri appartenuti a Keats stesso, su cui ancora oggi sono visibili le sue annotazioni, dall'anello di fidanzamento donato a Fanny Browne ad alcuni oggetti appartenuti alla ragazza e all'amico Charles Brown.
Sulla facciata si trova una targa rotonda di colore marrone che recita: "John Keats poet lived in this house B:1795, D:1821".
Indirizzo: 10 Keats Grove, Camden, Londra Regno Unito.
sito Sito: http://www.cityoflondon.gov.uk/
a-pagamento Ingresso a pagamento. Ingresso a pagamento. Intero £5, ridotto £3, gratis per i minori di 17 anni.
orario Orari di apertura: dal 1 marzo al 31 ottobre, dal martedì al sabato 13.00-17.00. Dal 1 novembre al 28 febbraio, dal venerdì alla domenica 13.00-17.00, dal martedì al giovedì riservato ai gruppi prenotati.

 

Targa commemorativa nell'Abbazia di Westminster 

Statua commemorativa

Nel cortile del Guy's Hospital è stata installata nel 2005 una statua realizzata da Stuart Williamson che rappresenta il poeta inglese John Keats, seduto all'interno di una nicchia la quale è stata ricavata da una parte del vecchio London Bridge che fu demolito e ricostruito nel 1831. La scelta del luogo non è casuale: Keats aveva studiato medicina proprio in questo ospedale. La statua è stata commissionata da "Guy's and St Thomas Charity" per commemorare la scomparsa del dottor Robert Knight (1932-2005) ed è stata inaugurata dal Poeta Laureato Andrew Motion, autore della biografia di John Keats.
Indirizzo: Guy's and St. Thomas' Hospital, Great Maze Pond, Londra

Elgin Marbles al British Museum

Nell’imponente galleria Duveen, costruita appositamente per essi, sono disposti gli splendidi fregi e sculture del Partenone e dell’Acropoli che agli inizi dell’Ottocento Lord Elgin, allora ambasciatore presso l’Impero Ottomano, fece rimuovere e trasportare in Gran Bretagna, dove furono venduti al governo per essere esposti nel British Museum.
Fu qui che Keats ebbe l’occasione di vederli e l’emozione fu così forte da imprimersi nella sua poesia: scrisse On Seeing the Elgin Marbles (Allo scorger dei Marmi di Elgin) e altre liriche, tra cui la famosa Ode to a Grecian Urn (Ode a un’urna greca), dove la fascinazione per la perfezione classica si unisce alla malinconia romantica.
Indirizzo: British Museum, Great Russell Street, Londra

 

Italy Roma

Cimitero acattolico di Roma

Keats Shelley House

 

 

Ultima modifica il Giovedì, 21 Luglio 2016 09:45

Twitter

TurismoLett Oggi è il #BurnsDay! E questo è il museo a lui dedicato nel paese natale, #Alloway, in #Scozia! #burnssupperhttps://t.co/F0eg7XTiAF
TurismoLett 📚 Conoscete Foyles, storica libreria londinese nonché una delle più grandi della città?? Fondata nel 1903, questa… https://t.co/DJ3BjRDawF

Cerca


Ultimi articoli dal blog

Arquà e i Colli Euganei: sulle tracce di Francesco Petrarca

di A.M. C'è un paesino dove la vita scorre tranquilla e il tempo sembra essersi fermato. Si snoda tra vicoli ordinati e tralci...Read More

Li chiamavano "anglobeceri": inglesi e americani a Firenze tra Otto e Novecento

di A.M. Erano una comunità numerosa e parlavano un buffo toscano con accento anglosassone tanto che i fiorentini, con la loro...Read More

Facebook LikeBox