c8e8a390b130aff90998a34cea127459.jpg
ca18ec6f0a3b9426c99d8e96482c8752.jpg
  • Itinerari
  • Città
  • Autori
  • LUOGHI
tl
©turismoletterario.com ©turismoletterario.com

 

autori-correlati-75pxlibri-correlati-75px articoli-sul-blog-75px

 

Autori correlati

 

Dante Alighieri


Vittorio Bodini

Nasce nel 1914 a Bari da genitori di origine leccese. Quando a tre anni perde il padre, torna a Lecce con la madre dove vivrà fino al 1933, quando, dopo aver conseguito la maturità classica presso il Ginnasio-Liceo “G. Palmieri”, si trasferisce prima a Roma e poi a Firenze per frequentare l'università. Dopo la laurea conseguita nel 1940, torna a Lecce dove ebbe un incarico per un anno presso il Liceo classico "Pietro Colonna" di Galatina e successivamente presso il Liceo scientifico "Cosimo De Giorgi". Dopo un'esperienza a Roma e in Spagna, torna a Lecce nel 1949, e vivrà in via Carlo Russi, che all'epoca si chiamava via De Angelis. Nel 1960 tornerà a Roma dove muore nel 1970.
Oltre a numerose poesie, a Lecce è ambientato anche il suo unico romanzo, mai portato a termine, Il fiore dell'amicizia.


Paul Bourget

Targa commemorativa

Lo scrittore francese, visitando la città, fu colpito dalla bellezza del barocco leccese che, come scrisse nella sua opera Sensations d'Italie, aveva dapprima ritenuto pretenzioso e antipatico: "Avant d'être venu ici, je n'attachais aux termes de baroque et de rococo qu'un sens de déplaisance et de prétention. Lecce m'aura révélé qu'ils peuvent aussi être synonymes de fantasie légère, d'élégance folle et de grâce heurese".
La targa in bronzo è apposta sulla facciata di Palazzo Carafa che dà sulla piazza Sant'Oronzo e recita: "La città di Lecce / volle ricordato in questa lapide / il nome di / Paul Bourget / che nel suo libro "Sensations d'Italie" / scrivendone con fervida parola / le crebbe rinomanza / ovunque suona / il dolce idioma della nazione sorella / Maggio MCMX".
Indirizzo: palazzo Carafa, via Francesco Rubichi (facciata che dà sulla piazza S.Oronzo), Lecce


Pietro Marti

Busto commemorativo

Maestro, giornalista e scrittore di saggi di interesse locale, dal 1928 fu anche direttore della Biblioteca provinciale di Lecce che conserva oggi le sue opere. Un busto commemorativo che lo raffigura si trova nei giardini pubblici della Villa Comunale.
Indirizzo: Giardini pubblici della Villa Comunale, viale 25 luglio, Lecce.


Giuseppe Petraglione

Busto commemorativo

Studioso del Mezzogiorno, negli anni Quaranta del Novecento guidò la Società di Storia Patria per la Puglia. Tra i numerosi saggi scrisse Gabriele D'Annunzio e la Puglia (1938) e Giosuè Carducci e la Puglia (1935), indagando sulla presenza dei due autori nella regione. Un busto commemorativo che lo raffigura si trova nei giardini pubblici della Villa Comunale.
Indirizzo: Giardini pubblici della Villa Comunale, viale 25 luglio, Lecce.

 

Leggere prima di partire per... Lecce

Narrativa italiana

Vittorio Bodini, Il fiore dell'amicizia, Salento Books, Nardò (LE).

 

Ultima modifica il Domenica, 03 Settembre 2017 01:06

Articoli correlati (da tag)

Altro in questa categoria: « Firenze Siena »

Twitter

TurismoLett In Versilia con "Chi manda le onde": recensione di @AleChiappori https://t.co/4NUqbzvfsf #libri @Librimondadorihttps://t.co/hR0MkNibGB
TurismoLett RT @parcocarducci: Vi aspettiamo domenica 22 ottobre a #Castagnetocarducci per la III° GIORNATA NAZIONALE DE I Parchi Letterari @parchilett

Cerca


Ultimi articoli dal blog

La casa di Anna dai capelli rossi: dalla finzione alla realtà!

di Denise Carulli Il seguente articolo, concesso dall'autrice, è stato già pubblicato su Habitissimo.it a questo...Read More

Leggere prima di partire per... la Versilia. "Chi manda le onde" di Fabio Genovesi

di Alessandra Chiappori Storie di mare in Versilia Le onde del mare lasciano sorprese sulla battigia: conchiglie, ossi di...Read More

Facebook LikeBox