c8e8a390b130aff90998a34cea127459.jpg
ca18ec6f0a3b9426c99d8e96482c8752.jpg
  • Itinerari
  • Città
  • Autori
  • LUOGHI
tl
Grenoble "grenoble, dimanche ensoleillé" di mouton.rebelle, su Flickr

Grenoble è stata fondata nel I secolo a.C. dalla tribù celtica degli degli Allobrogi con il nome di Cularone (o Curone), divenendo poco dopo una postazione militare romana molto strategica. Nel 377 vi viene istituita una sede episcopale, la diocesi di Grenoble, dopo aver vissuto un periodo di dominio merovingio e le scorribande di Lombardi e Saraceni, diventa capitale dell'antica provincia francese del Delfinato e conosce un periodo di grande prosperità tra XIII e XIV secolo. Nel 1349 il re Umberto II, in bancarotta a causa degli sperperi, è costretto a vendere la città al re di Francia, Filippo IV, che affidando il Delfinato al suo erede, il nipote Carlo, darà inizio alla consuetudine di designare con il titolo di "delfino" il primogenito della corona francese.
Nel XVI secolo Grenoble è scossa dalle guerre di religione francesi, per passare nelle mani dei cattolici guidati da François de Bonne de Lesdiguières, che la amministra costruendo le prime fortificazioni della bastiglia.
Protagonista nel 1788 della "Giornata delle tegole", una sorta di prologo della Rivoluzione francese, vide una rivolta del popolo contro l'esercito di sua Maestà per protestare contro lo scioglimento del parlamento del Delfinato voluto dal re di Francia.
In tempi più recenti, durante la Seconda Guerra Mondiale, Grenoble si è distinta come capitale della Resistenza nelle Alpi.

autori-correlati-75px

Autori correlati

Stendhal (Marie-Henri Beyle)

 

 

Ultima modifica il Lunedì, 02 Novembre 2015 21:11
Altro in questa categoria: « Stoccolma Genova »

Twitter

TurismoLett Oggi è il #BurnsDay! E questo è il museo a lui dedicato nel paese natale, #Alloway, in #Scozia! #burnssupperhttps://t.co/F0eg7XTiAF
TurismoLett 📚 Conoscete Foyles, storica libreria londinese nonché una delle più grandi della città?? Fondata nel 1903, questa… https://t.co/DJ3BjRDawF

Cerca


Ultimi articoli dal blog

Arquà e i Colli Euganei: sulle tracce di Francesco Petrarca

di A.M. C'è un paesino dove la vita scorre tranquilla e il tempo sembra essersi fermato. Si snoda tra vicoli ordinati e tralci...Read More

Li chiamavano "anglobeceri": inglesi e americani a Firenze tra Otto e Novecento

di A.M. Erano una comunità numerosa e parlavano un buffo toscano con accento anglosassone tanto che i fiorentini, con la loro...Read More

Facebook LikeBox