c8e8a390b130aff90998a34cea127459.jpg
ca18ec6f0a3b9426c99d8e96482c8752.jpg
  • Itinerari
  • Città
  • Autori
  • LUOGHI
tl
Livorno "La Sera #1" di hippydream [is busy], su Flickr

Capoluogo di provincia toscano e importante porto italiano, inizia a svilupparsi a partire dal XIII secolo, in maniera determinante soprattutto nel XVI secolo grazie ai Medici che all'epoca governavano anche su questi territori. Ai Medici subentrano i Lorena nel XVIII secolo, in un periodo che vide la città proliferare dal punto vista editoriale: qui vengono infatti pubblicate le opere Dei delitti e delle pene di Cesare Beccaria e la terza edizione dell'Encyclopédie ou Dictionnaire raisonnè des Sciences, des Arts et des Métiers di Diderot e D'Alembert.
Dopo l'assedio delle truppe napoleoniche e il ritorno al potere dei Lorena, la città grazie al suo porto rafforza la sua importanza e viene scelta come residenza di numerose rappresentanze diplomatiche. La metà dell'Ottocento è il periodo che vede sviluppare nuove infrastrutture e tecnologie, come una delle prime ferrovie italiane, la linea Leopolda, che collegava Livorno con Pisa e Firenze.
Durante la Seconda Guerra Mondiale la città subì dei danni ingenti a causa dei bombardamenti, poi ricostruita a partire dagli anni Cinquanta.

autori-correlati-75px

Autori correlati

 

George Byron


Giosuè Borsi

Targa commemorativa sulla casa natale

La targa recita: "In questa casa nacque / il 10 giugno 1888 / Giosuè Borsi / soldato della patria e della fede / morì combattendo a Zagora / il 10 novembre 1915 / Nei colloqui e nelle lettere dal fronte / lascia una testimonianza imperitura / di fede di amore di eroismo / vanto perenne per la patria e l'umanità / S.A.".
Indirizzo: via Adua 18, Livorno

Targa commemorativa

Nel Famedio del Santuario della Madonna delle Grazie a Montenero si trova una targa che ricorda lo scrittore e giornalista. La targa recita: "A Giosuè Borsi / poeta giornalista scrittore soldato / nato nel 1888 e caduto a Zagora nel 1915 -- Livorno / nel centenario della nascita / consacra un posto fra i suoi figli migliori / affinché insieme al corpo / di lui / non si perda anche la memoria / Livorno, giugno 1988".
Indirizzo: Famedio del Santuario della Madonna delle Grazie, Montenero, Livorno


Guido Cantini

Targa commemorativa sull'edificio in cui visse

La targa recita: "A ricordo / di Guido Cantini / autore drammatico / i concittadini / nel decennale della morte / 1 gennaio 1955 / questa pietra hanno apposto alla casa / ove sedicenne appena / egli scrisse la prima commedia / inizio / della sua luminosa ascesa / A.M.".
Indirizzo: Via Maggi 64, Livorno


Giorgio Caproni

Scultura commemorativa

La scultura in bronzo è stata realizzata nel 1994 dallo scultore peruviano Joaquìn Roca-Rey ed è stata donata dal figlio Blas, attore, che ha recitato alcune poesie durante la cerimonia di inaugurazione, il 23 luglio 2013, assieme alla moglie e attrice Amanda Sandrelli. La scultura vuole raffigurare un totem che rappresenta la forza della poesia epica, lirica e drammatica. Su tre lati del piedistallo sono apposte tre targhe che recitano: (targa 1) "Livorno popolare / correva con lei a lavorare. / Né ombra né sospetto / era allora nel petto"; (targa 2) Scultore J. Roca-Rey / "Flor de Chavin" (Perù) / Bronzo 1995; (targa 3) Fonderia artistica / da Prato / Pietrasanta, Italy".
Indirizzo: piazza Giorgio Caproni, Livorno


Guelfo Civinini

Targa commmemorativa

La targa recita: "Guelfo Civinini / Livornese / poeta narratore avventuroso esploratore soldato / evocò con schietto e forbito lirismo / le trasognate solitudini della Maremma etrusca / traendo dalla virile saggezza dell'uomo antico / linfa vitale per il nuovo -- Livorno 1 agosto 1873 / Roma 10 aprile 1954 -- Fra le opere: "Odor d'erbe buone" -1931- / "Poi ci si ferma" -1934- / "Gesummorto" -1939- / "Ricordi di carovana" -1932- / "Vecchie storie d'oltremare" -1940- / Il Comune 1975".
Indirizzo: Famedio del Santuario della Madonna delle Grazie, Montenero, Livorno


Giulio Dolci

Targa commemorativa

La targa recita: "Giulio Dolci / letterato e insigne critico / chiudeva la vita nella sua cara Livorno / 1883 - 1965".
Indirizzo: piazza 2 giugno 23, Livorno


Alfredo Jeri

Busto commemorativo

Lo scrittore e traduttore livornese è commemorato da un busto che lo ritrae posto nel giardino di Villa abbricotti a Livorno e realizzato dallo scultore Antonio Vinciguerra. La targa recita: "Alfredo Jeri / Livorno 17.10.1896 - 22.02.1962 / giornalista scrittore poeta pluridecorato al V.M. nelle due guerre".
Indirizzo: Giardino di Villa Fabbricotti, viale della Libertà 30, Livorno.


Giovanni Marradi

Tomba nel Famedio di Montenero

Il poeta livornese è morto nel 1922 ed è stato sepolto nel Famedio del Santuario della Madonna delle Grazie a Montenero. La tomba è contrassegnata da una targa commemorativa e da un busto in bronzo che ritrae il poeta.
Indirizzo: Famedio del Santuario della Madonna delle Grazie, Montenero, Livorno


Dario Niccodemi

Targa commemorativa

Nel Famedio del Santuario della Madonna delle Grazie a Montenero si trova una targa che ricorda il commediografo e capocomico livornese Niccodemi, famoso per aver scritto opere teatrali come Scampolo, La nemica e La maestrina.
La targa recita: "Dario Niccodemi / 1874 - 1934 / Drammaturgo / maestro di teatro / ritrasse in idiomi diversi / con forbitezza e vigoria di stile / passioni e costumi del suo tempo / assurse ai fastigi / di un'aperta popolarità / che non conosce deglino -- Ad onorarne la memoria / il Comune della sua città natale / poneva questo marmo il 3.7.1966".
Indirizzo: Famedio del Santuario della Madonna delle Grazie, Montenero, Livorno


Giovanni Pascoli


Percy Bysshe Shelley

 

 

Ultima modifica il Giovedì, 10 Novembre 2016 22:01
Altro in questa categoria: « Kyoto Modena »

Cerca


Ultimi articoli dal blog

Leggere prima di partire per… Marsiglia. "Le tre del mattino" di Gianrico Carofiglio

di Alessandra Chiappori Forse non tutti sanno che Marsiglia, negli anni Ottanta, vantava uno dei centri medici più avanzati per...Read More

Tre autori, tre gatti, tre luoghi letterari

Ernest Hemingway, Petrarca, Mark Twain, Dickens, T.S. Eliot, Bukowski, Edgar Allan Poe, Colette, Allen Ginsberg, Doris Lessing,...Read More

Facebook LikeBox