c8e8a390b130aff90998a34cea127459.jpg
ca18ec6f0a3b9426c99d8e96482c8752.jpg
  • Itinerari
  • Città
  • Autori
  • LUOGHI
Articoli filtrati per data: Novembre 2019 - TurismoLetterario.com
Articoli filtrati per data: Novembre 2019
Venerdì, 24 Ottobre 2014 23:05

Matsuo Bashō

Luoghi correlati

Japan Yamadera, prefettura di Yamagata

Tempio Yamadera 山寺

Yamadera (山寺), il "tempio della montagna", noto anche come Ryūshaku-ji (立石寺), è un complesso templare che si trova nella prefettura di Yamagata. Il nucleo originario fu fondato nell'860 dal monaco Ennin della setta buddista Tendai, quando vi fu accesa la fiamma sacra prveniente dall'Enryaku-ji, il tempio sul monte Hiei vicino Kyoto. Il complesso, arroccato sulla montagna, è formato da numerosi edifici e il sentiero che si inerpica verso la cima è fatto di 1100 scalini attraverso il bosco. Il tempio è legato alla figura del poeta Matsuo Bashō che, durante il suo viaggio nel nord del Giappone, qui si fermò nel 1689 componendo il seguente haiku: "Silenzio: / graffia la pietra / la voce delle cicale" ("Shizukesa ya / Iwa ni shimiiru / Semi no koe").
Indirizzo: 4495-15 Yamadera, Città di Yamagata, Prefettura di Yamagata (山形県山形市山寺4495-15)
sito a-pagamento orario

Yamadera Bashō Memorial Museum (芭蕉記念館)

A meno di 10 minuti a piedi dalla stazione di Yamadera si trova il museo incentrato su Bashō, fondato nel 1989 per celebrare i 300 anni dal viaggio intrapreso dal poeta nel nord del Giappone. Al suo interno, nelle stanze in stile tradizionale giapponese, sono conservati rotoli e calligrafie inerenti il famoso viaggio e l'opera che ha ispirato,  Lo stretto sentiero per il profondo nord (Oku no Hosomichi). Sono presenti spiegazioni in lingua inglese.
Indirizzo: 4223 Yamadera Nanin, Città di Yamagata, Prefettura di Yamagata (山形県山形市大字山寺字南院4223)
sito a-pagamento orario

 

Giovedì, 23 Ottobre 2014 10:46

Raymond Carver

Luoghi correlati

USA Port Angeles, WA

Tomba nel Ocean View Cemetery

Raymond Carver è sepolto nel Ocean View Cemetery di Port Angeles. Sulla sua tomba è inciso un passo della poesia Late Fragment, che è anche il suo epitaffio: "And did you get what / you wanted from this life, even so? / I did. / And what did you want? / To call myself beloved, to feel myself / beloved on the earth".
A fianco si trova quella che sarà la lapide della moglie, Tess Gallagher, ancora vivente, mentre nel mezzo, tra i due, è stato inciso un altro frammento di poesia di Carver, Gravy: "No other word will do. For that's what it was. Gravy. / Gravy, these past ten years. / Alive, sober, working, loving and / being loved by a good woman. / Eleven years / ago he was told he had six months to live / at the rate he was going. And he was going / nowhere but down. So he changed / his ways / somehow. He quit drinking! And the rest? / After that it was all gravy, every minute / of it, up to and including when he was told about, / well, some things that were breaking down and / building up inside his head...".
Indirizzo: Ocean View Cemetery, Port Angeles, WA, Stati Uniti
sito gratis orario

Residenza di Carver

La casa in cui Carver ha abitato nell'ultima parte della sua vita assieme alla moglie Tess Gallagher, che attualmente vi risiede ancora, si chiama "Sky House" e si trova a pochi passi da Morse Creek, un'area boschiva dove i Carver erano soliti passeggiare, ambientazione della poesia Where Water Comes Together With Other Water.
Indirizzo: Sky House, 119 Vista Lane, Port Angeles, Washington 98363, U.S.A.

Giovedì, 23 Ottobre 2014 00:15

Mori Ōgai

Luoghi correlati

Japan Tokyo

Mori Ōgai Memorial Museum

Il museo ha aperto nel 2012 per il 150esimo anniversario dalla nascita di Mori Ōgai nel luogo dove sorgeva la residenza ("Kancho-ro") in cui ha vissuto dal 1892 fino alla sua morte.
La casa dove Ōgai viveva fu distrutta da un incendio, ma gli eredi ne ereditarono il lotto e nel 1950 fu aperto un parco in ricordo dello scrittore. Nel 2012 è stata costruita questa nuova struttura che raccoglie tutto il materiale inerente a Mori Ōgai, tra cui la collezione libraria, un tempo ospitata nella biblioteca Hongo Library Ōgai Museum.
Indirizzo: 1-23-4 Sendagi, Bunkyo-ku, Tokyo (東京都文京区千駄木1-23-4)
sito Sito: http://moriogai-kinenkan.jp
a-pagamento Ingresso a pagamento. Adulti: 300 yen.
orario Orari di apertura: Aperto tutti i giorni dalle 10 alle 18 (la sala da tè chiude alle 17). Chiuso il 4° martedì del mese (in caso di giorno festivo è aperto e la chiusura è rimandata al giorno successivo) e dal 29 dicembre al 3 gennaio.

Tomba nel cimitero del tempio Zenrinji

 

Japan Tsuwano

Casa natale e museo

La casa di Mori Ōgai è stata riconosciuta bene culturale nazionale. A fianco della residenza in cui è vissuto il celebre scrittore, si trova una struttura museale su due piani che offre un piccolo museo e una sala per conferenze.
Indirizzo: 238 Machida, Tsuwano, distretto di Kanoashi, prefettura di Shimane (島根県津和野町町田イ238)
sito Sito: http://www.tsuwano.net
a-pagamento Ingresso a pagamento.
orario Orari di apertura: dalle 9 alle 17. Chiuso il lunedì dei mesi da dicembre a metà marzo (se festivo, chiuso il giorno successivo) e dal 29 al 31 dicembre.

 

 

Germany Berlino

Targa commemorativa e memoriale

Il Mori Ōgai Gedenkstätte (Memoriale di Mori Ōgai) è stato realizzato nel 1984 sotto la direzione di Charlotte von Mahlsdorf. L'edificio è il luogo che ospitava la prima pensione in cui Mori Ōgai ha alloggiato a Berlino e conserva al suo interno alcuni oggetti che erano stati nella stanza dello scrittore, oltre a documentazione fotografica e materiale bibliografico sullo scrittore giapponese. Il memoriale afferisce al dipartimento di studi giapponesi dell'università Humboldt.
La targa commemorativa apposta all'esterno dell'edificio presenta un'iscrizione in lingua tedesca che recita: "Dal 1887 al 1888 qui visse MORI ŌGAI, il cofondatore della moderna letteratura giapponese, scrittore e critico, primo traduttore giapponese del Faust e dei lavori di Lessing, Kleist e E.T.A. Hoffmann".
Indirizzo: Luisenstraße 39, Mitte, Berlino, Germania
sito Sito: http://www.museumsportal-berlin.de/it/musei/mori-ogai-gedenkstatte/
orario Ingresso a pagamento. Adulti 3€. Ridotto 2€.
orario Orari di apertura: dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 18. Chiuso il sabato e la domenica.

 

Germany Monaco di Baviera

È l'ambientazione del racconto Ricordi di vite effimere (Utakata no ki) compreso nella cosiddetta "trilogia tedesca". Ogai cita l'ambiente artistico della città, in particolare del quartiere Schwabing dove si trova l'Accademia delle Belle Arti.

 

Germany Gritte, Lipsia

Il castello di Döben compare nel racconto Il messaggero (Fumizukai). Nella sua descrizione Ogai crea un mix tra quello di Döben e quello di Machern (dove soggiornò il 27 agosto 1885).

 

Germany Dresda

Palazzo Reale

Vi è ambientata una scena del racconto Il messaggero (Fumizukai). Ogai attinge dal materiale raccolto nel Diario tedesco (Doitsu nikki), scritto durante gli anni trascorsi in Germania (1884-88).

 

Sabato, 18 Ottobre 2014 16:13

Alberto Moravia

I luoghi di Alberto Moravia

Italy Roma

Casa museo Alberto Moravia

La casa in cui Alberto Moravia ha vissuto dal 1963 fino alla sua morte nel 1990 è diventata un museo civico dal 2010, nel ventennale dalla scomparsa dello scrittore. Il percorso espositivo si articola in cinque ambienti (l'ingresso, il corridoio, il soggiorno, lo studio e lo studiolo), oltre a comprendere un ricco archivio, consultabile dagli studiosi, e numerose opere pittoriche, tra cui alcuni ritratti dello scrittore ad opera della sorella Adriana Pincherle, di Domenico Colantoni e di Renato Guttuso.
Qui si trova inoltre la sede dell’Associazione Fondo Alberto Moravia che organizza periodicamente iniziative, mostre e convegni.
Indirizzo: Lungotevere della Vittoria 1, Roma
sito a-pagamento  orario

Tomba nel Cimitero del Verano

 

Sabato, 02 Agosto 2014 17:23

Covent Garden, Londra

 

Covent Garden Piazza

Costruita intorno al 1630 da Inigo Jones, il quale si ispirò alla piazza Grande di Livorno, inizialmente era stata concepita come un'area residenziale per ricchi borghesi e aristocratici, ma nel corso del 1800 divenne una zona decadente e di malaffare, anche a causa dell'espansione del mercato ortofrutticolo, poi chiuso nel 1974, quando la zona fu ristrutturata e ritrasformata in una zona residenziale signorile, con portici in stile neoclassico e un nuovo mercato coperto. Della piazza originaria progettata da Jones rimangono soltanto alcune parti, come parte del porticato e la St. Paul's Church.
Oggi questa piazza è molto famosa per la presenza di artisti di strada.

Royal Opera House

Conosciuto anche semplicemente come "Covent Garden", questo teatro venne costruito per la prima volta nel 1732 e fu inaugurato il 7 dicembre dello stesso anno con l'allestimento dell'opera The Way of the World di William Congreve, portata in scena dalla Duke's Company di John Rich. Con il Licensing Act del 1737 ottenne il monopolio dello "spoken drama" assieme al Drury Lane. Un incendio lo distrusse il 20 settembre 1808 ma fu ricostruito e inaugurato il 18 settembre 1809 con una versione di Macbeth. Da questo periodo in poi, oltre a spettacoli in prosa e balletti, iniziarono ad essere portate in scena anche pantomime e opere liriche, soprattutto della tradizione italiana, come la Semiramide di Rossini che fu portata in scena il 6 aprile 1847 dopo una profonda ristrutturazione del teatro che da questo momento assume il nome di "Royal Italian Opera".
Distrutto per la terza volta da un incendio, fu ricostruito nel giro di due anni dal gruppo Lucas Brothers, gli stessi che nel 1871 costruiranno la Royal Albert Hall, e fu inaugurato il 15 maggio 1858 con la messinscena di Gli Ugonotti di Meyerbeer. Lo stesso anno la compagnia Royal English Opera si trasferì dal Drury Lane in questo teatro che nel 1892 divenne "Royal Opera House".
A partire dal secondo dopoguerra è stato in parte rimaneggiato e allargato, comportando una massiccia modifica della struttura eccezion fatta per auditorium, facciata e foyer.

 

Autori correlati

George Bernard Shaw

Qui George Bernard Shaw ambienta una prima scena di Pigmalione, quando il professor Henry Higgins incontra per la prima volta la fioraia Eliza Doolittle.

Samuel Pepys

Nella pagina del suo diario di giovedì 9 maggio 1662, Samuel Pepys testimonia di aver assistito allo spettacolo di Pietro Gimonde, un burattinaio bolognese che nel maggio 1662 mise in scena a Covent Garden lo spettacolo Punch and Judy,  da cui prende il nome il "Punch and Judy Festival" che si tiene ogni anno nel mese di maggio.

 

Domenica, 27 Luglio 2014 23:59

Eugenio Montale

I luoghi di Eugenio Montale

 

Italy Firenze

Targa commemorativa sull'edificio dove abitò

In questo edificio abitò per un periodo Eugenio Montale che, sebbene sia morto a Milano, è sepolto a Firenze, nel cimitero della chiesa di San Felice a Ema. La targa di pietra sull'edificio recita: “Qui abitò /  nel periodo delle “Occasioni” e “Finisterre” / Eugenio Montale / Premio Nobel per la Letteratura nel 1975 / e qui scrisse altri versi negli anni di guerra --- Il comune di Firenze / che lo volle cittadino onorario / ne custodisce le spoglie / accanto a quelle della moglie Drusilla Tanzi / pose questa memoria / nel primo anniversario della morte / 12 settembre 1982”.
Indirizzo: Viale Amendola 38, Firenze

Tomba nel cimitero di San Felice a Ema

Indirizzo: Via San Felice A Ema 41, Galluzzo, Firenze

Pensione Annalena

Montale vi soggiornava spesso negli anni Trenta e qui, nella stanza numero 9, si incontrava segretamente con Irma Brandeis. Ricorda questi momenti nella poesia Interno/Esterno:
...È perciò che ti rivedo / volgerti indietro dall’imbarcadero / del transatlantico che ti riporta / alla Nuova Inghilterra / oppure siamo insieme nella veranda / di ‘Annalena’ / a spulciare le rime del venerabile / pruriginoso John Donne / messi da parte i deliranti abissi / di Meister Eckart o simili...
Indirizzo: Via Romana 34, Firenze
sito Sito: http://www.annalenahotel.com 

 

 

Italy Genova

Casa natale

Una targa indica la casa natale di Eugenio Montale: "Il poeta / Eugenio Montale / (1896-1981) / nacque in questa casa / il 12 ottobre 1896".
Nella poesia Corso Dogali, del 5 aprile 1971, tratta dal "Diario del '71-'72", Montale scrive:
Se frugo addietro fino a Corso Dogali
non vedo che il Carubba con l’organino
a manovella
E il cieco che vendeva il bollettino
del lotto. Gesti e strida erano pari.
Tutti e due storpi ispidi rognosi
come i cani bastardi dei gitani
e tutti e due famosi nella strada,
perfetti nell’anchilosi e nei suoni.
La perfezione: quella che se dico
Carubba è il cielo che non ho mai toccato.
Indirizzo: Corso Dogali 5, Genova.

 

Italy Milano

Montale visse a Milano dal 1948 fino al 1981, anno della sua morte. Qui lavorò come redattore per il "Corriere della Sera" e critico musicale per il "Corriere di informazione".

Targa commemorativa sull'edificio in cui visse

Dopo aver soggiornato per un periodo all'Hotel Ambasciatori di Galleria del Corso 3, il poeta visse in via Bigli 15 dove oggi una targa commemorativa sull'edificio lo ricorda così: "In questa casa visse / Eugenio Montale / (1896 - 1981) / Poeta / Premio Nobel per la Letteratura nel 1975 / Senatore a vita -- Milano, 2006".
Indirizzo: via Bigli 15, Milano

Sede del Corriere della Sera

Montale iniziò a lavorare come redattore al "Corriere della Sera" e critico musicale per il "Corriere di informazione", che all'epoca erano diretti da Mario Borsa, nel 1948, condividendo la scrivania con il giornalista Indro Montanelli. 
Indirizzo: Via Solferino 28, Milano

 

 

Domenica, 27 Luglio 2014 00:48

Portogallo

 

Lisbona


Madeira

Belmond Reid's Hotel

Hotel storico di Madeira con una posizione affacciata direttamente sull'Oceano Atlantico, venne inaugurato nel 1891 e iniziò ad accogliere i numerosi viaggiatori, soprattutto anglosassoni, che visitavano l'isola portoghese. Tra loro anche George Bernard Shaw (al quale oggi è dedicata una suite) e Rainer Maria Rilke.
Indirizzo: Belmond Reid's Palace, Estrada Monumental 139, Funchal


Porto

Guerra Junqueiro

Casa-museu "Guerra Junqueiro"

In un edificio settecentesco, costruito tra il 1730 e il 1746 per ordine del decano della cattedrale Sé di Porto, è custodita la collezione di oggetti dello scrittore, giornalista e amministratore Guerra Junqueiro, tra cui alcuni pregevoli esempi di arte decorativa, tra cui mobili antichi, tappeti di Arraiolos, arazzi fiamminghi, sculture sacre e maioliche ispano-arabe. Nel cortile esterno si trova una statua in bronzo dello scrittore realizzata da Leopoldo De-Almeida. La casa fu acquisita nel 1934 dalla figlia di Junqueiro per esporre la collezione del padre e poi fu donata da lei stessa, nel 1940, al Comune di Porto.
Indirizzo: 32 rua de Dom Hugo, Porto
Orari di apertura: da martedì a sabato 10-12.30; domenica 14-17.30. Lunedì chiuso.
Ingresso a pagamento (gratuito nel weekend)

 

Domenica, 27 Luglio 2014 00:26

Lisbona

autori-correlati-75px libri-correlati-75px articoli-sul-blog-75px

Autori correlati

Henry Fielding

Tomba nel Cimitero degli inglesi

Henry Fielding, autore di Tom Jones, si trasferì a Lisbona nel 1754 per cercare di ristabilire le sue precarie condizioni di salute, ma due mesi dopo il suo arrivo vi morì. La sua tomba si trova nel Cemitério Inglês (Cimitero degl Inglesi), la cui realizzazione risale all'accordo tra Dom João IV e Oliver Cromwell sulla necessità di creare un luogo di sepoltura per i protestanti nella capitale lusitana.
Indirizzo: Rua São Jorge 6, Lisbona.


Fernando Pessoa


José Saramago

Fundação José Saramago

Sita nella Casa dos Bicos, un edificio del XVI secolo ispirato al Palazzo dei Diamanti di Ferrara, dal giugno 2012 è sede della fondazione fondata nel 2007 dallo scrittore stesso per promuovere la Dichiarazione universale dei diritti umani firmata a Parigi il 10 dicembre 1948.
All'interno dell'edificio una mostra ripercorre la vita dello scrittore attraversoo poesie, racconti, fotografie e materiale audiovisivo. In una stanza viene riprodotto anche l'ufficio dello scrittore con alcuni oggetti a lui appartenuti, tra cui la sua macchina da scrivere Hermes.
Indirizzo: Rua dos Bacalhoeiros 10, Lisbona
Sito: josesaramago.org
Ingresso a pagamento.
Orari di apertura: dal lunedì al sabato, dalle 10.00 alle 18.00.


Antonio Tabucchi

I luoghi di Sostiene Pereira

Tabucchi ambienta Sostiene Pereira per le strade di Lisbona nel 1938, durante la dittatura di Salazar. Il protagonista è il dottor Pereira, un giornalista che vive in Rua da Saudade e lavora in un ufficio in Rua Rodrigo da Fonseca. Per quanto riguarda invece il Café Orquidea, luogo dove Pereira ama sostare e ordinare una limonata zuccherata con omelette alle erbe aromatiche, lo scrittore si riferisce probabilmente al Pastelaria Orquìdea (Rua Alexandre Herculano, 47 A-B), la cui posizione corrisponderebbe a quella del locale menzionato nel romanzo.

 

Leggere prima di partire per... Lisbona

Narrativa

Antonio Tabucchi, Sostiene Pereira

Altro

Fernando Pessoa, Lisboa
José Saramago, Viaggio in Portogallo
Lorenzo Pini, A Lisbona con Antonio Tabucchi, Giulio Perrone Editore

Domenica, 06 Luglio 2014 17:35

A Praga con Kafka

L'itinerario di Praga sulle orme di Kafka ripercorre alcuni luoghi molto cari allo scrittore, intimamente legato alla sua città natale. Per quanto più esauriente possibile, ci sono altre tappe interessanti che questo percorso non ricopre, segnalate sulla pagina dedicata a Franz Kafka.

Info
orario 3-4 ore
costo Gratuito
bus A piedi.

L'itinerario è disponibile sul blog.

Scarica la mappa in formato KML

 

Martedì, 01 Luglio 2014 17:31

Fernando Pessoa

Luoghi correlati

Portugal Lisbona, Portogallo

Casa natale

La casa natale di Fernando Pessoa si trova al numero 4 di Largo de São Carlos, di fronte al Teatro de São Carlos, che il padre Joaquim Seabra, già funzionario ministeriale, frequentava come cri­tico musi­cale per il quotidiano Diário de Notícias. Sull'edificio è posta una targa: "No 4° andar desta casa / nasceu em 13 de junho de 1888 / o / poeta Fernando Pessoa" e di fronte si trova una statua in bronzo realizzata da Jean-Michel Folon e inaugurata per il 120° anniversario dalla nascita del poeta. Pessoa visse in questa casa fino all'età di 5 anni, quando la madre, Maria Magdalena, rimasta vedova, si trasferisce in rua de São Marcal 104.
Indirizzo: Largo de São Carlos 4, Lisbona, Portogallo.

Basílica dos Mártires

Pessoa, che era nato in una casa poco distante dalla chiesa, fu battezzato il 21 luglio del 1888. Al ricordo della sua infanzia dedicherà la poesia Campana del mio villaggio ("Campana del mio villaggio / dolente nell'imbrunire, / ogni rintocco tuo / dentro di me risuona... [...] Ad ogni rintocco tuo, / vibrante nel cielo aperto, / è più lontano il passato, / più urgente la nostalgia".)
Indirizzo: Basílica dos Mártires, Rua Serpa Pinto, Lisbona

Casa Fernando Pessoa

Aperta nel novembre 1993, questo centro culturale promosso dal comune di Lisbona come tributo al poeta lusitano sorge nell'area dove Pessoa trascorse gli ultimi quindici anni della sua vita, Campo de Ourique. Al primo piano si trova la stanza dove il poeta alloggiava, conservata al suo stato originario. Il centro culturale ha una biblioteca dedicata esclusivamente alla poesia, tra cui circa 1200 libri appartenuti a Pessoa, e organizza eventi culturali. Qui è conservato inoltre il ritratto di Fernando Pessoa (Retrato de Fernando Pessoa) dipinto da José de Almada Negreiros nel 1954 per il Cafè Os Irmãos Unidos.
Indirizzo: Rua Coelho da Rocha 16, Campo de Ourique
sito Sito: http://casafernandopessoa.cm-lisboa.pt
a-pagamento Ingresso a pagamento. Intero 3€, ridotto 2€.
orario Orari di apertura: da lunedì a sabato, dalle 10 alle 18. Chiuso 1 gennaio, 1 maggio e 25 dicembre.

Café A Brasileira

Questo locale del Chiado, aperto da Adriano Telles nel 1905, è uno dei più antichi caffè di Lisbona. Pessoa ne era un frequente avventore, tanto che nel 1988 è stata installata tra i tavoli una statua in bronzo realizzata da Lagoa Henriques che raffigura il celebre scrittore lusitano proprio come ritratto da Almada Neigros in un dipinto del 1954, di cui è possibile vedere una delle due versioni nella "Casa Fernando Pessoa" in Campo de Ourique.

Indirizzo: Rua Garrett 120, Lisbona, Portogallo.

Café Martinho da Arcada

Fondato nel 1778 come "Café do Gelo" da Julião Pereira de Castro, già capo della fabbrica reale del ghiaccio (Real Fábrica do Gelo) di Montejunto, viene acquisito da un italiano, Domenico Mignan, per aprire ufficialmente il 7 gennaio 1782. Nel 1824 passa nelle mani di José de Melo e assume il nome "Café da Arcada do Terreiro do Paço", poi nel 1845 Martinho Bartolomeu Rodrigues lo rileva e gli dà il nome attuale, "Café Martinho da Arcada". Da questo momento diventa un locale molto popolare, tanto che vengono aperte alcune filiali in altre parti della città, e inizia ad essere frequentato da personalità importanti, tra cui Fernando Pessoa, che ne era un affezionato avventore soprattutto negli ultimi dieci anni della sua vita, e il premio Nobel José Saramago. Oggi il locale continua ad offrire piatti della cucina tradizionale portoghese.
Indirizzo: Praça do Comércio 3, Lisbona, Portogallo.
sito Sito: http://www.martinhodaarcada.pt

Rua da Assunção. Luogo di incontro con Ofélia Queiroz

Qui nel 1919, nel secondo piano di un ufficio al numero 42, Fernando Pessoa incontrò Ofélia Queiroz, allora diciannovenne, che divenne l'amore della sua vita e fu sua compagna nel 1920 e ancora dal 1929 al 1931.
Indirizzo: Rua da Assunção 42, Lisbona.

Hospital de São Luís

Ricoverato il 29 novembre 1935 per una colica epatica all'ospedale di São Luís, muore il giorno successivo, dopo aver scritto un suo ultimo appunto in inglese, "I know not what tomorrow will bring", come ricorda una targa apposta sulla parete esterna dell'edificio.
Indirizzo: Rua Luz Soriano 182, Lisbona

Tomba nel Monastero dos Jerónimos

Dopo la sua morte fu sepolto nel Cemi­té­rio dos Pra­ze­res, in rua Direita 4371, fino al 1985 quando le sue spoglie furono tra­sfe­rite al Mona­stero dos Jeró­ni­mos, nella cappella del chiostro. L'epigrafe sulla tomba riporta i versi della poesia Põe quanto És no Mínimo que Fazes scritta da Pessoa con l'eteronimo Ricardo Reis: "Para ser grande, sê inteiro: nada / Teu exagera ou exclui. / Sê todo em cada coisa. Põe quanto és / No mínimo que fazes. / Assim em cada lago a lua toda / Brilha, porque alta vive".
Indirizzo: Rua Jerónimos 3, Lisbona

 

 

Twitter

TurismoLett 📚 Nella #NationalPortraitGallery di #Londra c'è anche questo famoso ritratto di #HenryJames che è stato... squarcia… https://t.co/J6Cs5vKH7i
TurismoLett 📚 Alla National Portrait di #Londra c'è anche il quadro delle sorelle #Brontë: è l'unico ritratto collettivo delle… https://t.co/6e5p5do8jU

Cerca


Ultimi articoli dal blog

A Dublino ecco il nuovo museo della letteratura: MoLI - Museum of Literature Ireland

di A.M. L'Irlanda, e la città di Dublino in particolare, ha da sempre valorizzato il suo inestimabile patrimonio letterario: è...Read More

Amore, morte e altre storie nel cimitero della St. Pancras Old Church a Londra

di A.M. Se pensate che i cimiteri siano posti pieni di storie sepolte con coloro che giacciono sottoterra; se pensate siano...Read More

Facebook LikeBox