Leggere prima di partire per… Dublino. Agnes Browne mamma.

Dall’arguta penna di Brendan O’Carroll nasce Agnes Browne mamma (edizione Neri Pozza, trad. di Gaja Cenciarelli), primo romanzo (in ordine di pubblicazione) della saga di Agnes Browne, un tuffo nella Dublino anni Sessanta e nelle atmosfere del quartiere popolare a nord del fiume Liffey, il Jarro. Qui vive Agnes, venditrice di frutta e verdura al mercato, ogni giorno alle prese con sette figli da crescere e un marito violento che spende tutti i soldi in scommesse. Al suo fianco ci sono la fidata amica Marion, compagna di disavventure e risate, e un grande sogno: poter ballare stretta tra le braccia del celebre cantante Cliff Richard.

"Moore Street Market di as365n4, su Flickr"

“Moore Street Market di as365n4, su Flickr”

La morte improvvisa del marito stravolge la sua vita: diventata il nuovo perno a cui ruotano attorno tutte le vicende della famiglia, Agnes, con coraggio, stoicità e determinazione, si trova a far fronte alle difficoltà quotidiane: sbarcare il lunario, improvvisarsi consigliera dei figli in piena fase adolescenziale, destreggiarsi tra le avances di uno spasimante, difendere la sua famiglia dai soprusi, assistere l’amica colpita da un destino sfortunato.

L’autore, Brendan O’Carroll, nato nel 1955 a Finglas, sobborgo di Dublino, è molto familiare con l’atmosfera che si respirava in città negli anni Sessanta e Settanta, sfondo non solo della saga di Agnes Browne, ma anche di altre sue commedie e film.

La nostra guida d’eccezione, quindi, ci spiega come il fiume Liffey, freccia scoccata attraverso la città, sia la linea di demarcazione che separa i quartieri benestanti a sud da quelli popolari a nord.

Moore Street e Henry Street, a nord, proprio dove lavora nella finzione Agnes Browne, all’epoca erano strade vivacissime e colorate, affollatissime di giorno per la presenza di numerosi banchetti in strada, come queste foto dell’epoca testimoniano.

Fonte: "Old Images of Dublin" http://www.irishhistorylinks.net/pages/Old_Dublin_Black_White.htm

Fonte: sito web “Old Images of Dublin” , www.irishhistorylinks.net

MooreStreet1959

Fonte: sito web “Old Images of Dublin”, www.irishhistorylinks.net

Ma lasciando parlare l’autore del romanzo…

A sud, la principale via dello shopping era Grafton Street, mentre a nord i fiori all’occhiello erano Henry Street e Moore Street. Una passeggiata avrebbe fugato ogni dubbio su quale delle due fosse la parte ricca della città. La cattedrale più imponente è a sud, l’Ufficio Disoccupazione più grande a nord; il Parlamento a sud, l’Ospedale Comunale e le case popolari a nord. In un bar a nord, una tazza di tè, un panino e una focaccina costano quanto un caffè a sud. […] A soli dieci minuti a piedi a est di O’Connell Bridge e ad altri tre minuti a piedi a nord del fiume, c’era St Jarlath’s Street. L’intera area circostante, i circa due chilometri quadrati del Jarro, prendeva il nome da quella via.

La saga di Agnes Browne, oltre ad Agnes Browne mamma, è composta da altri tre romanzi: I marmocchi di Agnes, Agnes Browne nonna, i due sequel, e Agnes Browne ragazza, un salto indietro nel tempo a riscoprire la giovinezza della protagonista, primo romanzo in ordine cronologico, ma ultimo ad essere stato scritto.

I romanzi di O’Carroll offrono un piacevole spaccato dell’autentica vita irlandese di qualche decennio passato, in quella parte di città lontana dalle affollate vie turistiche, dove tra i fortuiti interventi di un deus ex machina e il quotidiano alternarsi di ironia e sofferenze, un ciclo dolceamaro come la vita, vive la Dublino proletaria, caotica e turbolenta, ma pullulante di vita e forza d’animo, che non si abbatte di fronte alle avversità ma continua a lottare e sognare.

Talvolta questo mondo turbolento, tragico, triste e caotico si mette a testa in giù e si ferma di colpo per realizzare i sogni di qualcuno…

Continua a sognare, Agnes Browne! Per il bene di tutti, continua a sognare!

Riedizione economica BEAT

Edizione Neri Pozza

Commenti

commenti